SECONDA CLASSE

Scuola Primaria

Proposta Formativa | Scuola Primaria | SECONDA CLASSE

In classe seconda si parte dall’ esperienza dei bambini di modo che possano “allacciarsi” alla loro vita quotidiana e non vedere le nozioni come concetti astratti.

Per questo stesso motivo è importante sempre “far vedere” ai bambini ciò di cui si parla, attraverso esperimenti, laboratori e vissuto quotidiano.

 

L’obiettivo è infatti che gli alunni, partendo da una loro immagine della realtà, spesso ingenua, attraverso lo studio rielaborino i concetti per arrivare ad avere una nuova immagine più attinente alla realtà.

UNITÀ DI APPRENDIMENTO

  • 1. Partire
  • 2. Esplorare
  • 3. Scoprire
  • 4. Imparare

INCLUSO IN OGNI CORSO

Lavagna interattiva LIM
Aule grandi e luminose
Corsi di Informatica
Firewall attivi per limitare gli accessi a siti consentiti
Mensa interna
Palestra
Sale ricreative
Servizio pre-scuola
Servizio dopo-scuola

SCUOLA PRIMARIA PARITARIA “MARIA MATER MEA”

ANNO SCOLASTICO 2016/2017

UNITÀ DI APPRENDIMENTO

PRIMA UNITÀ DI APPRENDIMENTO - Partire

L’inizio dell’anno scolastico è un tempo prezioso per comprendere come in ogni luogo ci sia qualcosa di speciale, qualcosa da scoprire, qualcosa da apprezzare.

 

Etnie, culture, anime diverse arricchiscono sempre chi si predispone ad incontrarle.

  • Imparare a lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi comuni: sul piano scolastico e umano.
  • Curare e rafforzare la cooperazione tra scuola e famiglia.
  • Religione Cattolica
  • Italiano
  • Inglese
  • Storia
  • Geografia
  • Matematica
  • Scienze
  • Informatica/tecnologia
  • Musica
  • Arte immagine
  • Scienze motorie e sportive
  • Vivere con gioia e curiosità il nuovo viaggio che si sta per intraprendere.
  • Conoscere e rispettare compagni, insegnanti e ambienti nella disponibilità ad accogliere ogni diversità.
  • Saper leggere ed interpretare con occhi nuovi ciò che si incontrerà.

SECONDA UNITÀ DI APPRENDIMENTO - Esplorare

Vivendo il mondo, non solo come turista che vede solo quello che già conosce, esploriamo con occhio attento e curioso.

  • Motivarsi e motivare il prossimo all’apertura e all’ accoglienza dell’altro.
  • Inseguire la gioia dell’attesa e cercare il significato cristiano del Natale.
  • Religione Cattolica
  • Italiano
  • Inglese
  • Storia
  • Geografia
  • Matematica
  • Scienze
  • Informatica/tecnologia
  • Musica
  • Arte immagine
  • Scienze motorie e sportive
  • Sviluppare la capacità di ascolto e di attenzione per cogliere il significato del messaggio natalizio e farlo proprio.
  • Avvicinarsi a chi ha bisogno del nostro aiuto.
  • Percorrere le strade che portano al Bene.

TERZA UNITÀ DI APPRENDIMENTO - Scoprire

Arricchiti di esperienze e nuove relazioni, ci apriamo alla scoperta del mondo, per rispettarlo e renderlo migliore.

  • Scoprirsi capaci di porsi domande e abili nel cercare delle risposte.
  • Aprirsi a ciò che è diverso e scoprire che è una risorsa.
  • Religione Cattolica
  • Italiano
  • Inglese
  • Storia
  • Geografia
  • Matematica
  • Scienze
  • Informatica/tecnologia
  • Musica
  • Arte immagine
  • Scienze motorie e sportive
  • Scoprire con interesse e meraviglia ciò che è diverso.
  • Consolidare atteggiamenti di accoglienza e rispetto dell’altro e dell’ambiente.
  • Raggiungere autonomia nell’affrontare in modo propositivo anche le situazioni nuove.

QUARTA UNITÀ DI APPRENDIMENTO - Imparare

Adesso è giunta l’occasione di mettersi in gioco: occorre impegnarsi per custodire il mondo che è un Dono che ci è stato affidato, consapevoli che  è compito di ciascuno mantenerlo in vita.

  • Imparare a valorizzare le potenzialità che ognuno custodisce per saper guardare il mondo con occhi nuovi e trasformare positivamente le ricchezze che presenta.
  • “Non sono i nuovi continenti che occorrono alla terra, ma gli uomini nuovi!”(da Il giro del mondo in ottanta giorno, J. Verne)
  • Religione Cattolica
  • Italiano
  • Inglese
  • Storia
  • Geografia
  • Matematica
  • Scienze
  • Informatica/tecnologia
  • Musica
  • Arte immagine
  • Scienze motorie e sportive
  • Assumere atteggiamenti di condivisione nelle esperienze di vita comune e nelle novità che il percorso propone.
  • Diventare consapevoli che la crescita si compie nello sviluppo armonico di corpo, cuore e mente in un percorso condiviso.
  • Saper rielaborare le esperienze, proponendole in forma teatrale.

GALLERIA FOTOGRAFICA SECONDA CLASSE

PROGETTI

Molte recenti ricerche nel campo della Didattica evidenziano il ruolo di attività che riescano a coinvolgere attivamente lo studente nei processi di apprendimento

 

La pratica scacchistica, oltre alla naturale stimolazione delle competenze logiche, porti all’affinamento dell’intuizione e delle capacità gestionali di qualunque situazione, che produca la considerazione e l’accettazione dei propri limiti e degli eventuali insuccessi, consolidando tramite il gioco il rispetto delle regole e dell’avversario, l’esercizio della pazienza e della correttezza.

Il programma europeo “Frutta nelle scuole” è finalizzato ad aumentare il consumo di frutta e verdura da parte dei bambini e ad attuare iniziative che supportino più corrette abitudini alimentari e una nutrizione maggiormente equilibrata, nella fase in cui si formano le loro abitudini alimentari

 

incentivare il consumo di frutta e verdura tra i bambini compresi tra i sei e gli undici anni di età;

 

realizzare un più stretto rapporto tra il “produttore-fornitore” e il consumatore, indirizzando i criteri di scelta e le singole azioni affinché si affermi una conoscenza e una consapevolezza nuova tra “chi produce”  e  “chi consuma”;

 

offrire ai bambini più occasioni ripetute nel tempo per conoscere e “verificare concretamente” prodotti naturali diversi in varietà e tipologia, quali opzioni di scelta alternativa, per potersi orientare fra le continue pressioni della pubblicità e sviluppare una capacità di scelta consapevole; le informazioni “ai bambini” saranno finalizzate e rese con metodologie pertinenti e relative al loro sistema di apprendimento (es: laboratori sensoriali).

traforo1

La tecnica che si intende trasmettere e far acquisire ad ogni studente si concretizza in:

 

Teoria

Conoscenza degli utensili: archetto, tipi di lamette, coda di rondine, trapano, sapone, carta vetrata, riga, pezzi di legno, morsetti, colla, spugna.
Conoscenza del tipo di legno da utilizzare (legno compensato)
Tipi di colla (Coccoina e stick)

Taglio con disegno su legno

Taglio di semplici pezzi con solo contorno esterno
Sbavatura esterna
Tecnica di taglio di particolari interni
Tecnica della sbavatura degli intagli
Tecnica dell’assemblaggio e dell’incollaggio
Tecnica degli incastri: realizzazione e rettifica
Colorazione con vernice e mordente

Taglio con disegno su carta

Tecnica di incollaggio del disegno su carta
Tecnica di taglio con carta
Tecnica di pulitura della superficie del legno

Tecnica della incisione con Pirografo

GIORNO

ORA

CLASSE

Martedì
8.30 – 9.25 Terza
Mercoledì
14.00 – 15.00 Quarta
Giovedì
8.30 – 9.25 Prima
Giovedì
15.00 – 16.00 Quinta
Venerdì
15.00 – 16.00 Seconda

Da sempre il nostro Istituto dà particolare spazio e attenzione al potenziamento dello studio della Lingua Inglese,intesa non solo come materia di studio (ENGLISH AS A FOREIGN LANGUAGE, EFL), ma, bensì, quale veicolo per la scoperta di nuovi apprendimenti (BILINGUAL EDUCATION ITALY,BEI), tesi a soddisfare la curiosità degli alunni,con attività di consolidamento delle abilità cognitive,linguistiche e comunicative.

 

Per le classi 4° e 5° è previsto un progetto di alto livello linguistico per la preparazione alla Certificazione Trinity.

 

Questo offre ai ragazzi l’opportunità di apprendere (comprendere,utilizzarein autonomia e riprodurre per iscritto) un notevole numero di vocaboli,intesicome sostantivi,aggettivie verbi di uso quotidiano e ritenuti indispensabili per la costruzione delle prime semplici frasi del vivere quotidiano.

 

Gli studenti migliorano le loro capacità in merito alla comprensione di comandi e istruzioni in lingua per lo svolgimento di compiti,relativi alle tre competenze Listening Comprehension,Reading and Writing e Speaking.

maschio-e-femminaA CHI SI RIVOLGE

Il progetto “Maschio e Femmina a confronto” prevede un percorso di educazione all’affettività e sessualità che si rivolge alle seguenti classi:

  • Scuola primaria: classe V;
  • Scuola secondaria di primo grado: classe III.

 

DA CHI E’ REALIZZATO

Il progetto è realizzato da due figure professionali che saranno compresenti: la pedagogista clinica o lo/a psicologo/a affiancata da un medico o specialista in pediatria o in ginecologia.

 

FINALITA’ E OBIETTIVI EDUCATIVI SPECIFICI

Il progetto si pone lo scopo di presentare la sessualità come valore e come dimensione fondante la persona umana.

 

Gli obiettivi educativi specifici:

  • Attraverso la dinamica del gruppo accompagnare il percorso di crescita di soggetti in età evolutiva affinché la propria identità sessuale sia vissuta nella dimensione della relazione e dell’amore;
  • Favorire la comunicazione del bambino e del ragazzo con le proprie figure di riferimento;
  • Offrire agli studenti la possibilità di ricevere risposte, corrette e adeguate all’età, alle loro domande ed acquisire un linguaggio appropriato;
  • Offrire agli studenti uno spazio di parola su tematiche riferite alla sessualità alla presenza di persone adulte competenti ma altre rispetto ai genitori/insegnanti;
  • Rendere consapevoli bambini e ragazzi circa gli aspetti biologici, affettivi, relazionali, sociali e culturali della sessualità umana e prospettare il processo di crescita come un’opportunità per integrarli dentro di sé;
  • Aiutare i ragazzi a modulare le relazioni con gli altri in base alle specifiche capacità che la persona umana possiede (socievolezza, amicizia, amore);
  • Promuovere l’assunzione di comportamenti sessuali responsabili.

 

MEODOLOGIA

Durante gli incontri verrà privilegiata una metodologia attiva con l’intento di integrare l’aspetto informativo (conoscenza) con quello formativo, attraverso lavori individuali, proiezione di diapositive, giochi di interazione e lavori in piccolo o grande gruppo.

 

MODALITA’ ORGANIZZATIVE

La realizzazione dell’intervento di norma prevede:

  • Presentazione del progetto ai docenti;
  • Presentazione del progetto ai genitori;
  • Incontro di restituzione rivolto a docenti e genitori.
  • Il numero di incontri rivolti a bambini/ragazzi verrà concordato sulle esigenze specifiche dell’ente richiedente.

Lo scopo principale di questa proposta è la prevenzione dell’insuccesso scolastico, che si realizza fornendo agli insegnanti una valutazione dei livelli di apprendimento raggiunti da ciascun bambino.

 

Al termine della scuola dell’infanzia, attraverso la somministrazione di test standardizzati di maturità prescolastica, vengono fornite informazioni utili per la conoscenza dei prerequisiti scolastici e quindi per una migliore organizzazione del futuro percorso di insegnamento/apprendimento.

Corso ECDL

progetto-yogurt-300x225Finalità: continuità primaria / secondaria di I grado.

Obiettivi educativi:

  • scoperta del micro mondo, in particolare dei batteri e del loro utilizzo in ambito alimentare;
  • acquisizione della procedura di preparazione dello yogurt;
  • utilizzo del computer per la stesura della reazione di carattere scientifico;
  • attitudine al lavoro di gruppo ed al confronto con ragazzi di età diverse dalla propria.

Contenuti:

  • Caratteristiche generali dei batteri
  • “batteri buoni” e “Batteri cattivi”
  • Utilizzo dei “batteri buoni” nei vari ambiti: alimentare, farmaceutico, agricoltura…
  • I fermenti lattici e il loro uso nella produzione dello yogurt
  • Caratteristiche dello yogurt:
    • Generali
    • Nutrizionali
    • Storia dello yogurt
    • Normativa italiana
    • Periodo: mese di ottobre

Metodologia:

  • Lezione frontale e dialogata;
  • Preparazione ed esperimento;
  • Analisi dei risultati e stesura della relazione dell’esperimento.

Tempi: quattro lezioni.

Docente referente:

  • Insegnante di Matematica e scienze scuola Secondaria di I grado;
  • Altri docenti: Insegnate di classe quinta, Insegnate di informatica

“Il cuore va a scuola”

Offre un percorso di educazione socio-affettiva con lo scopo di promuovere il benessere dei bambini a scuola favorendo all’interno del gruppo classe dinamiche positive di comunicazione.

 

“Maschio e Femmina a confronto”
Prevede un percorso realizzato da figure professionali (pedagogista clinica affiancata da un medico specialista in pediatria) di educazione all’affettività e sessualità con lo scopo di presentare la sessualità come valore e dimensione fondante la persona umana.

GALLERIA FOTOGRAFICA SECONDA CLASSE

INSEGNANTI

  • Stefania Melis

     

  • Luca Cadalora

    insegnante di ginnastica

  • Camelia Popa

    insegnante di religione

  • Giuliana Moretti

    insegnante di inglese

  • Tatiana Luisi

    insegnante di sostegno

  • Sonia Briant

    insegnante di musica

  • Angela Caliò

    insegnante post scuola

  • Suor Anna Maria Cracco

    coordinatrice didattica primaria

ORARIO LEZIONI

ORARIO

LUNEDI

MARTEDI

MERCOLEDI

GIOVEDI

VENERDI

8.30 – 9.25
Matematica Italiano Italiano Matematica Musica
9.25 – 10.20
Matematica Religione Musica Religione Motoria
10.40 – 11.35
Storia Italiano Italiano Matematica Inglese
11.35 – 12.30
Storia Matematica Italiano Italiano
12.30 – 13.00
13.00 – 14.00
Pranzo e ricreazione
14.00 – 15.00
Inglese Matematica Scienze Geografia Arte
15.00 – 16.00
Informatica Motoria Scienze Geografia Arte

TEACHERS

COURSES

LESSONS

ACTIVITIES

CONTATTACI PER AVERE INFORMAZIONI

INDIRIZZO SCUOLA

Via Pusiano, 57
20132 Milano (MI)

EMAIL

info@matermea.it

CONTATTACI





CHI SIAMO

Noi Suore Orsoline dedichiamo la nostra vita alla gioventù, disponibili al servizio nella Parrocchia, nella scuola e in tutte le attività che ci permettono di essere apostole a salvezza del mondo giovanile, divenendo presenza viva nella Chiesa.
logo